Le società sportive con Papa Francesco

Roma, Piazza San Pietro - 7 giugno 2014

Da tutta Italia pedalando verso Papa Francesco

Da tutta Italia pedalando verso Papa Francesco

Sono giunti da tutta Italia, in bici e caschetto, per fare festa insieme a Papa Francesco: la conclusione del ciclopellegrinaggio è stato in Via della Conciliazione, che sabato 7 giugno si è trasformata in un vero e proprio Villaggio dello Sport a cielo aperto.

«Coniugare la passione dei nostri cicloamatori con la grande voglia di partecipare a un incontro unico nella storia è stato semplicissimo; persino i 6 giorni di pedalata sono sembrati un fattore irrisorio. Eppure – sottolinea Enzo Martino, responsabile nazionale CSI Ciclismo - giungono da regioni diverse: dall’Abruzzo, dalla Sardegna, dal Piemonte, dall’Emilia Romagna; stamattina si sono riuniti a Monterotondo in un grande gemellaggio con i gruppi del Lazio e hanno attraversato le vie di Roma, con la scorta della polizia municipale. Un grande momento di sport che si è concluso in questa piazza meravigliosa; adesso cresce l’attesa per l’incontro con il Santo Padre ».

Per tutti, sarà indimenticabile il traguardo di questa pedalata. «Bellissimo arrivare in questa piazza e trovare tutti questi bambini – afferma Luigi, responsabile regionale CSI Lazio Gran Fondo Ciclismo - che giocano lungo Via della Conciliazione. Complimenti agli organizzatori per aver reso possibile questo evento epocale per lo sport italiano. Noi abbiamo fatto una bella passeggiata per le vie del centro e ci siamo gustati una giornata che Roma nel suo splendore sta rendendo unica».

C’è chi è partito da L’Aquila col l’auspicio di cogliere nelle parole del Santo Padre un segno di speranza per i propri ragazzi. «Spettacolo. Roma libera ai ciclisti, Roma aperta ai bambini e allo sport. Piazza San Pietro ha assunto una straordinaria veste: essere qui con Papa Francesco ci dà grande forza - chiosa Egidio che è partito dal capoluogo abruzzese assieme ai ragazzi della sua società sportiva, la Cycliness - perché è un esempio unico in termini di umiltà e semplicità».

Sport e preghiera, come ha detto mons. Galantino nella sua omelia alla Santa Messa di stamane in S. Maria in Traspontina, vanno di pari passo. C’è bisogno di allenamento e silenzio, prima dei momenti importanti. «Che esperienza! Siamo partiti da Bologna – dicono emozionati John e Francesca, che hanno pedalato in tandem – con l’intenzione di vivere una straordinaria esperienza di sport e fede; e così è stato! Sulle orme di San Francesco abbiamo visitato e pregato al Santuario di La Verna e ad Assisi. E adesso siamo qui da Papa Francesco per completare questo percorso che ci ha arricchito tantissimi».