Le società sportive con Papa Francesco

Roma, Piazza San Pietro - 7 giugno 2014

« Torna indietro

Il Patto Associativo

Primi anni Novanta del XX secolo: naufraga tra scandali e processi la prima Repubblica, si apre per l’Italia una fase di transizione complessa. La mancanza di certezze investe il paese. Si avverte il bisogno di ritrovarsi, oltre che di rinnovarsi. Il Csi è pronto a festeggiare i 50 anni, al tempo stesso – proprio perché tutto è in transizione – avverte il bisogno di una potente verifica della sua identità e della sua mission, da cui prendere slancio per affrontare il futuro. Nasce così il Patto Associativo, una “Carta” che fissa in 10 brevi punti i principi prioritari e condizionanti di ogni attività associativa, educativa e organizzativa. Essa “contiene tutte le premesse di principio, di metodo e di linea di impegno indispensabile per definire l’Associazione e la sua azione”. Il Patto viene approvato e sottoscritto unanimemente dai delegati al Congresso nazionale del 1996. I suoi contenuti vanno al di là del Csi e tracciano la strada per la precisazione del ruolo sociale che lo sport è chiamato ad assumere nella nuova società del nuovo millennio. Il Patto Associativo: • Il Centro Sportivo Italiano è un'Associazione di persone, uomini e donne insieme, che promuovono attività sportive condividendo la medesima concezione dell'uomo e dello sport. • La persona umana è il soggetto e il fine dell'attività del Centro Sportivo Italiano. • La dimensione ecclesiale del Csi si attualizza nel riferimento costante all'esperienza viva della Chiesa italiana. • L'impegno sul territorio attiva vive correnti di partecipazione e di solidarietà per una vita sociale più umana. • Il gioco e la festa sono caratteri essenziali e qualificanti di tutte le attività associative. • Sono le età, le condizioni, i bisogni e le aspirazioni delle persone a determinare nell'Associazione le diverse forme di attività sportiva. • L'intenzionalità educativa promuove e sostiene l'azione associativa in ogni settore. livello. • Il servizio sportivo-educativo del Csipresenta un forte radicamento etico. • Il Csi partecipa alla storia del proprio tempo in maniera attiva e responsabile. • Il Csi rivendica un ruolo sociale nello sport e nella società.