Le società sportive con Papa Francesco

Roma, Piazza San Pietro - 7 giugno 2014

« Torna indietro

Sport e Parrocchia: ritorno al futuro

Lanciato alla fine della prima decade del nuovo millennio, “Un Gruppo sportivo in ogni parrocchia” è uno dei programmi nella cui realizzazione il Csi odierno è maggiormente impegnato. Se il nome dell’iniziativa riprende uno slogan lanciato dai vescovi italiani negli anni ’50, i suoi contenuti sono tutt’altro che la riproposizione nostalgica del rapporto sport-parrocchia di quei tempi. Un rapporto che era stato solidissimo, esclusivo, sotto la presidenza di Luigi Gedda e per poi spegnersi progressivamente negli anni Sessanta. Negli anni del boom economico era cambiata la parrocchia, era cambiato lo sport, era cambiato il Csi. Il “risveglio” coincide con l’attenzione che la Chiesa italiana dedica alla tematica della pastorale sportiva. Viene insediata una Commissione Ecclesiale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, che l’1 maggio 1995 pubblica la nota “Sport e vita cristiana”. Con essa lo sport, suo mondo, i suoi modelli vengono guardati e approfonditi quale insieme di un fenomeno complesso, da riproporre in una sua versione umanizzata e umanizzante, illuminata dalla forza del Vangelo. Nello specifico della parrocchia, essa deve prendere chiara coscienza che «la pastorale dello sport costituisce un momento necessario e una parte integrante della pastorale ordinaria della comunità». Il Csi coglie il segnale e si mette al lavoro per riportare in modo organico lo sport educativo in parrocchia. Vengono varati, uno dopo l’altro, diversi progetti e iniziative. Nell’ultimo decennio si registrano la campagna nazionale “A scuola di valori in parrocchia” (2003), “Il circolo culturale sportivo in parrocchia” con corsi di formazione per “Animatori culturali sportivi in parrocchia, “Un Gruppo sportivo in ogni parrocchia”, l’ “Oratorio Cup”. Un addentellato importante nasce con la “Clericus Cup”, sia per il suo impatto promozionale mediatico, sia perché stimola a inserire l’attività sportiva nei percorsi formativi di seminari e istituti religiosi, affinché i futuri parroci abbiano maggiore familiarità con lo strumento sportivo.